VNC è l'acronimo di Virtual Network Computing: si tratta di un software eccellente - ed estremamente semplice da utilizzare - che permette di amministrare qualunque computer collegato alla Rete Internet (oppure un personal computer collegato alla propria rete locale LAN) in remoto visualizzandone il desktop proprio come se si fosse seduti dinanzi ad esso.

Le possibilità offerte da VNC sono, quindi, enormi: è possibile gestire personal computer di amici, clienti, colleghi e collaboratori che sono situati anche a migliaia di chilometri di distanza (a patto che siano collegati ad Internet e dispongano del server VNC installato...). In questo modo si può, per esempio, abbattere i costi dell'assistenza tecnica: non è necessario spostarsi personalmente con l'autovettura, il treno, l'aereo, per risolvere un problema presentatosi su un personal computer che si trova a piccola o grande distanza: VNC permetterà di gestire il computer visualizzando in remoto quanto viene mostrato sullo schermo.
E' possibile, poi, grazie a VNC, operare su personal computer collegati in rete locale LAN (a patto che siano raggiungibili mediante protocollo TCP/IP), cosa particolarmente utile, quando, ad esempio, tali computer non siano dotati di tastiera e/o mouse. Qualora si disponga di una connessione a banda larga è possibile, per esempio, destinare uno o più personal computer, collegati in rete locale, a server web/FTP: VNC consente di amministrare questi computer anche qualora ad essi non sia fisicamente collegato un monitor!

VNC - udite, udite... - è poi multipiattaforma: il programma è distribuito non solo in versione Windows, ma anche in versione Unix/Linux e MAC. VNC è poi in grado di amministrare in remoto macchine che montano un sistema operativo differente da quello che si utilizza: ad esempio, è possibile gestire un computer remoto sul quale è installato Linux da una macchina che fa uso di una qualsiasi versione Windows (e viceversa).

Per prima cosa, scaricate la versione di VNC per il sistema operativo che state utilizzando. La versione per Windows è prelevabile da questa pagina. Se siete interessati, invece, alle versioni Unix e MAC fate riferimento al sito del produttore.

Avviate l'installazione di VNC facendo doppio clic sul file eseguibile. Il file di setup consente, infatti, sia l'installazione del modulo server sia quella del modulo client.
Il server è il programma che deve essere installato sul personal computer che si desidera possa essere amministrabile, da remoto, mediante l'utilizzo di VNC; il client è invece un piccolo programma che permette di gestire, da remoto, una macchina sulla quale sia stato preventivamente installato e configurato il server di VNC.

Per installare entrambi i moduli, durante la procedura di installazione selezionate l'opzione Full installation. Se volete installare solo il modulo viewer (client) disattivate l'opzione VNC Server.
In ogni caso, verranno create le apposite icone nel menù Programmi di Windows.

Il client si chiama vncviewer.exe: se desiderate amministrare una macchina remota dal vostro personal computer non dovrete far altro che avviare dal menù Programmi di Windows, Run VNC Viewer.
Tenete presente che se siete interessati solo al modulo Viewer, potete prelevarlo da qui (220 KB circa).

Supponiamo, invece, che si desideri rendere il personal computer amministrabile da remoto. Una volta completata la fase di setup, per fare in modo che il personal computer sul quale viene installato il server VNC sia sempre accessibile da remoto, è necessario installare VNC come servizio in modo tale che il server venga avviato, in modo automatico, ogni volta che si accende la macchina e si accede al sistema operativo. VNC è installabile come servizio di sistema cliccando su Avvio/Start quindi su Programmi, RealVNC, Administrative Tools, Install WinVNC Service. VNC è, comunque, eliminabile dalla lista dei servizi che devono essere avviati insieme con il sistema operativo, cliccando sulla voce Remove WinVNC Service.
A questo punto cliccate su Avvio/Start quindi su Programmi, VNC e cliccate sulla voce Run WinVNC (App Mode). Verrà visualizzata la finestra che segue:

FOTO1

Si tratta della finestra delle proprietà per il vostro server VNC. Solitamente è necessario soltanto specificare una password. Tale password vi consentirà di amministrare, da remoto, il computer sul quale avete installato il server di VNC.
Attraverso questa finestra è possibile, eventualmente, attivare funzionalità avanzate, come la disabilitazione di tastiera/mouse locali/remoti.
Per accedere alla macchina remota, sulla quale avete installato il server di VNC, è sufficiente eseguire - su un qualunque personal computer in grado di "vedere" la rete TCP/IP all'interno della quale è situato il server VNC - il programma "client" vncviewer.exe.
Una volta lanciato, VNCViewer mostra una finestra simile a quella che segue:
FOTO2

Nella casella VNC Server è necessario specificare il nome della macchina a cui si desidera accedere oppure il suo indirizzo IP. Nel nostro caso, tentiamo di accedere ad una macchina, denominata michelangelo, collegata alla nostra rete locale LAN.
Per verificare/modificare il nome associato ad un personal computer, nel caso di Windows 9x/ME è necessario accedere all'icona Rete, contenuta nel Pannello di controllo; nel caso di Windows 2000 si deve, invece, fare doppio clic sull'icona Sistema, contenuta sempre nel Pannello di controllo, cliccare sulla scheda Identificazione rete.
FOTO3

In alternativa, è possibile specificare, nella casella VNC Server, un indirizzo IP. L'indirizzo IP deve essere necessariamente utilizzato quando si desidera accedere ad una macchina remota, esterna alla propria rete locale LAN ma raggiungibile via Internet.
Al solito, è bene ricordare che molto spesso, quando ci si collega ad Internet, l'indirizzo IP associato ad una macchina varia in modo dinamico. Eccettuato il caso delle connessioni permanenti, per poter accedere ad una macchina collegata ad Internet (e sulla quale sia stato correttamente configurato il server di VNC) è necessario conoscerne l'indirizzo IP di volta in volta assegnatole.
Il problema è sormontabile facendosi comunicare l'indirizzo IP associato al server telefonicamente, via posta elettronica o tramite software di messaggistica istantanea (i.e. Trillian, ICQ, Microsoft Messenger). In alternativa è possibile adottare sul "server" un software come DynDNS Updater che permette di raggiungere sempre il "server" specificando un indirizzo "invariabile" del tipo nomeserver.dyndns.org.

A questo punto, VNCViewer richiede di impostare la password scelta per l'accesso al server.
FOTO4

L'illustrazione seguente mostra il desktop di un computer remoto al quale ci siamo collegati mediante l'uso di VNC. Come si può notare ciò che si vede è esattamente quello che si vedrebbe se si fosse fisicamente seduti dinanzi alla sua tastiera...

FOTO5

Un consiglio: è sempre bene utilizzare, sul computer "client" (ossia quello che si utilizza per accedere alla macchina remota), una risoluzione video uguale o - meglio ancora - maggiore rispetto a quella del personal computer che esegue il server di VNC.
FOTO6

VNCViewer permette di amministrare più macchine contemporaneamente. In figura, ad esempio, sono state aperte ben 7 macchine remote differenti: nel caso di personal computer collegati in rete locale a 10 Mb/s, la loro amministrazione risulta comunque sufficientemente veloce.

Cliccando con il tasto destro del mouse sulla barra del titolo della finestra contenente il desktop remoto oppure sulla relativa icona visualizzata nella barra delle applicazioni, verrà mostrato un interessamente menù di scelta.
FOTO7
Da questo menù è possibile accedere alle opzioni di connessione (Connection options...), alle informazioni sulla connessione in corso (Connection info), richiedere un aggiornamento dello schermo remoto (Request screen refresh), visualizzare la finestra a schermo intero (Full screen), inviare al computer remoto combinazioni di tasti particolari come CTRL+ALT+DEL (Send Ctrl-Alt-Del).

Immagini WNC








Articoli correlati per categorie




 Abbonati gratis a questo blog      

4 commenti

  1. the best // 2 febbraio 2008 10:06  

    ciao asterix & team
    I'm the best!!!!!
    non nel senso del migliore ma è il mio nome che inizia cosi(non è colpa mia)
    YOU ARE THE BEST
    a parte i scherzi
    come vedi appena sveglio vado a vedere il mio blog peferito(ancor prima di fare colazione).
    un suggerimento:mentre leggevo i vari argomenti mi accorgo che qualcosa non và.copio delle righe e faccio una ricerca su google che mi porta sul sito- "http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?ID=872"
    sorpresaaaaaaaaa
    >>>>>>continua

  2. the best // 2 febbraio 2008 10:08  

    >>>>continua
    sorpresaaaaaaaaa
    però so che adesso hai tanto da lavorare e facendo copia/incolla succedono queste cose,e arrivo al punto:mentre fai copia/incolla da altre pagine cerca di copiare anche i collegamenti ipertestuali delle parole che ti portano nelle pagine dei produttori dei vari programmi,perche se io lego come l'esempio sotto:

    1-La versione per Windows è prelevabile da questa pagina. Se siete interessati, invece, alle versioni Unix e MAC fate riferimento al sito del produttore.

    2-Tenete presente che se siete interessati solo al modulo Viewer, potete prelevarlo da qui (220 KB circa).

    le parole "questa pagina" e "sito del produttore" e "da qui" contengono i collegamenti che nel vostro blog non esistono.......
    >>>>>>continua

  3. the best // 2 febbraio 2008 10:09  

    >>>>>>continua

    NB:ti chiedo scusa se ti rompo ogni tanto con i miei "suggerimenti" ma lo faccio perchè ci tengo a questo blog.queste piccole cose non sono tante importante ma se si può migliorare.........
    hai fato o avete fato una grande cosa con questo blog,anche l'aspetto grafico è migliorato tantissimo>>>>>>>
    continuate cosiiiiiiiii>>>>>>
    grazie
    >>>>>continua

  4. the best // 2 febbraio 2008 10:13  

    >>>>continua
    è un pò lungo come commento per questo motivo te lo mandato spezzetato
    6 e siete grandiiiiii
    la mia email è:
    bass.best@libero.it

Posta un commento